Branzino al sale, ecco i motivi per cui innamorarti!

La ricetta per iniziare l'anno con leggerezza

13 gennaio 2020

La cottura al sale è una delle cotture più semplici e leggere, la sua storia si perde nella notte dei tempi, deriva infatti dall'antica tradizione di cuocere gli alimenti sotto le calde sabbie del deserto. Questa tecnica lascia intatte le caratteristiche di carne e pesce evitando di utilizzare grassi, garantendo quindi una cottura gustosa e light.

 

La crosta di sale funge infatti da naturale forno con lo scopo di trasferire il calore al prodotto, evitando che perda profumi, sapori e umidità. In molti la conoscono e la apprezzano, altri invece preferiscono non utilizzarla perché pensano che il prodotto sia poi salato e immangiabile. Non è così, ora ti racconto perchè.

 
Branzino al sale
Perchè utilizzare la cottura al sale?
La cottura al sale è di concetto molto simile alla moderna cottura sottovuoto, nei termini di evitare la dispersione di elementi benefici dall’alimento e portare al palato il gusto e la leggerezza del pesce. L’alimento infatti viene steso su un letto abbondante di sale in pirofila e ricoperto da uno strato superiore spesso almeno un centimetro. Qualcuno preferisce aggiungere farina o albume d’uovo per creare una crosta più consistente, ma questo non è strettamente necessario. Consigliamo di iniziare utilizzando esclusivamente il sale, meglio se grosso (quello fino è più difficile da togliere).
Questa cottura è particolarmente indicata a diete prive di grassi!
Scampi al sale, una prelibatezza
Quale pesce utilizzare?
Per evitare che il sale e il gusto salato si trasferiscano alle carni, è importante che l'alimento sia di natura ricoperto da uno strato che impedisca questo processo, per esempio da pelle nel caso del branzino oppure da guscio nel caso dei crostacei. E' quindi importante cuocere pesci interi con pelle, filetti e molluschi come calamari e polpi non sono adeguati al tipo di cottura. Prova a cucinare gli scampi al sale, sono sensazionali! 
L'apertura dello scrigno di sale
qual è la tecnica?

La cottura si effettua a forno caldo alla temperatura di 180° C. Considera 25 minuti per 1 kg di alimento, se l’alimento è di 2 kg considererai quindi 50 minuti, se è di 0,5 kg cuocilo per un quarto d’ora. Importante sapere che se devi preparare 2 branzini da 500 grammi, bisogna considerarli singolarmente, quindi il tempo di cottura sarà di 15 minuti. Nel caso volessi provare la cottura con gli scampi, basteranno 10 minuti. 

Per ogni chilo di pesce utilizza circa 3 kg di sale. Se acquisti branzino, orata e scampi entro il 2 marzo, riceverai in omaggio il quantitativo necessario di sale per provare questa cottura.

 
 
 
 
prova la cucina al sale!
 
 
Ti potrebbero interessare
Iscriviti alla newsletter
Ricevi offerte esclusive e scopri gustose novità
Iscriviti ora!